Come organizzare un matrimonio all’aperto

Pianificare un matrimonio all’aperto, ad oggi, è il sogno di molti futuri sposi pronti a pronunciare il fatidico “si” dinanzi ad amici, parenti e alle porte della bella stagione.
Le potenzialità offerte nei periodi tra la primavera e l’estate per le celebrazioni di nozze all’aperto sono innumerevoli, ma occorre prestare attenzione ad una serie di accorgimenti che riguardano ad esempio la location, il banchetto, ma anche l’intrattenimento e le decorazioni. In questo articolo andiamo a scoprire gli aspetti da curare nei particolari per rendere il vostro matrimonio all’aperto unico e memorabile.

Quale mese scegliere?

É la prima domanda che si pongono gli sposi prima di iniziare ad organizzare passo per passo il proprio matrimonio all’aperto. Bisogna tenere conto che in estate si può contare su sole e temperature abbastanza confortevoli, facendo attenzione però al mese di agosto, in quanto risulta essere decisamente caldo, pertanto sarebbe meglio optare per delle location fuori città più arieggiate. In primavera invece, si dovrebbe calcolare solo il rischio di pioggia, ma ci sono diversi punti a favore come lo sbocciare dei fiori ed il dolce profumo nell’aria di fresco.

Cosa fare in caso di pioggia?

Il rischio di pioggia è un fattore che può svilupparsi sia in primavera che in estate, il consiglio è quello di tenere a disposizione un piano B.
Sarebbe una scelta migliore, infatti, trovare una location che in caso di maltempo abbia a disposizione uno spazio abbastanza grande da poter ospitare gli invitati al suo interno.

matrimonio-all-aperto

Orario della cerimonia

La scelta dell’orario della cerimonia non è soltanto una questione di gusti, occorre tenere presente il periodo dell’anno. D’inverno ad esempio si privilegia il matrimonio diurno per via delle condizioni climatiche più favorevoli. D’estate invece si preferisce la sera con la celebrazione del rito verso le 18.00 per una temperatura più adeguata e meno afosa.

Quale tipo di location scegliere?

Privilegiate location belle da togliere il fiato. Giardini in fiore in ville d’epoca, la corte di una cascina, uno stabilimento balneare, l’esterno di un casale antico… Di opzioni ce ne sono molte, date quindi spazio ai vostri gusti ed allo stile che volete dare alle vostre nozze l’importante è che ci siano gli spazi aperti.

Allestimento della location

Le decorazioni migliori per un matrimonio all’aperto sono quelle floreali, scegliendo fiori di stagione, o comunque elementi che richiamino la natura.

Non dimenticate l’illuminazione calda e soft delle lanterne, candele (ottime anche quelle alla citronella per evitare le punture di zanzara) per un’atmosfera elegante e romantica.

Come intrattenere gli ospiti

Avendo molto spazio all’aperto risulta più semplice organizzare diversi momenti di intrattenimento. Si può ad esempio allestire un angolo per il dj o la band dove si può ascoltare la musica comodamente sui dei divanetti senza ostacolare la pista da ballo, dedicare delle zone per i bambini con giochi e animazione, coinvolgere gli ospiti con il volo dei palloncini a led o delle lanterne cinesi per ammirare poi tutti insieme lo spettacolo dei fuochi d’artificio.
Infine un buon consiglio è quello di distribuire agli ospiti ventagli, ombrellini, scialli o con le vostre iniziali o semplicemente del colore principale che avete scelto per il vostro matrimonio, sarà sicuramente molto apprezzato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *